Posts Tagged With: costi della politica

Da lunedì

alleanza nazionale - comodi Francesco Storace – Oggettivamente, se sulla velocissima e fortissima barca di Salvini salgono tutti gli sciagurati che, sia per rancore sia per ambizione sfrenata, hanno tirato il freno a mano nel tentativo di costruire una destra con più voti che veti, l’alba può arrivare.In effetti, è curiosa la corsa sul Carroccio del vincitore, come si dice adesso. Non immotivata, per carità, perché il comizio del leader leghista a piazza del Popolo ha soddisfatto molti palati nostri, se non altro in superficie. Era da tempo che attendevamo parole nette contro Renzi da parte dell’opposizione. La critica serrata sull’euro, l’affondo sull’immigrazione, la contestazione netta delle politiche fiscali sono tasselli di una linea che è assolutamente percepibile in termini di vicinanza di idee e battaglie.Ma la finalità di alcuni addetti ai lavori (e ai livori) nell’assalto alla diligenza, è altra, e sta nel soddisfacimento di ambizioni personali frustrate altrove. È comprensibile, ma c’è anche chi sente il dovere di provarci, almeno!, a creare di nuovo qualcosa a destra. Con facce diverse nella prima fila rispetto al passato, ma lavorandoci seriamente.

C’è bisogno di una forza politica che con la Lega possa certo allearsi, ma senza rinunciare ad un disegno politico e culturale che ci appartiene. Italia e non Italie; una concezione dello Stato non come nemico (semmai lo è il governo..) dei diritti delle persone; una discussione sull’imposizione di una flat tax a parole miracolosa, ma che poi rischia di cozzare con il principio costituzionale di progressività delle imposte che resta un caposaldo di politica economica.

Questi temi vanno rappresentati o no? E come? Nella Lega hanno possibilità di essere accolti? Se la risposta è positiva, vuol dire che si cominciano a modificare davvero i connotati del movimento di Salvini, al netto dei toni che ha usato nel comizio e di qualche parolaccia di troppo.

Altrimenti, dobbiamo provare con lealtà a raccogliere i cocci e offrire una sfida rinnovata al nostro popolo. Da lunedì intendo ricominciare a parlarne in lungo e largo. Approfitterò dell’occasione voluta, a Como, da un giovane e brillante intellettuale di destra, Alessandro Nardone, che ha pubblicato un libro – onorandomi della prefazione – dedicato proprio a “La destra che vorrei”. Che, a pensarci bene, è come la nazionale di calcio, ognuno di noi ha la sua formazione preferita. Se quella destra che ciascuno di noi vorrebbe diventasse un soggetto plurale, di molti e di tutti, la casa in cui abbiamo abitato per decenni potrebbe tornare accogliente.

La bella piazza di Salvini può essere bissata anche da un movimento nazionale di destra; del resto abbiamo ancora impressa dentro di noi l’emozione di ventimila persone che sfilarono in corteo sotto le insegne del nostro piccolo partito, “La Destra”. E se si impegnano anche coloro che con noi non c’erano e non ci sarebbero, tutti insieme faremo ancora meglio e molto di più.

Basta volerlo. Setacciando nuove, ma serie, energie; e mettendo a riposo antiche ambizioni di riproposizione personale. C’è bisogno di un Senato della destra italiana. Che individui e proponga al nostro popolo un percorso e una leadership. Giovane, ma che non sia vecchia di testa. Un libro, un giovane, una comunità. Per batterci con la nostra bandiera in pugno.

Advertisements
Categories: La destra che vorrei | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

ON-LINE IL COMUNICATO STAMPA

clicca sull’immagine per scaricarlo

 

Categories: La destra che vorrei | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

ALESSANDRO NARDONE PRESENTA “LA DESTRA CHE VORREI” A CANALE ITALIA

Categories: La destra che vorrei | Tags: , , , , , , , , , , , , | 1 Comment

Blog at WordPress.com.